BIANCO LETALE: la malattia del Paint Horse

Le conoscenze scientifiche e lo sviluppo delle tecnologie del mondo medico-veterinario, ancora oggi, nel 2019, non hanno trovato un metodo per evitare o ridurre le malattie genetiche sia negli uomini che negli animali. In questo articolo tratteremo di una malattia genetica molto nota nel cavallo di razza Paint Horse: la Lethal White

 La patologia della “Overo Lethal White Syndrome” (abbreviata OWLS), o comunemente chiamata “Bianco Letale”, è una malattia genetica riscontrabile specialmente nei cavalli di razza Paint. 

DA QUALE INCROCIO PUÒ NASCERE UN PULEDRO CON OWLS? Solitamente puledri affetti da questo morbo fatale, nascono dall’accoppiamento di due cavalli di razza Paint con mantello overo. C’è da dire che non tutti i Paint overo sono portatori di OWLS, ma contrariamente potrebbero essere portatori anche Paint solid o Paint tobiani (della razza Paint parleremo in un altro articolo nello specifico. Di seguito, alcune foto delle 3 principali colorazioni del Paint Horse: tobiano, no color o solid, overo).

Cavallo Paint tobiano sellato

SOPHIE DRY KING: Fattrice Paint tobiana

Cavallo Paint Horse

DA PEPANIC: Stallone AQHA/APHA solid bay

Stallone Paint overo

STARGATE DANCER: stallone APHA overo

Come detto prima, un puledro malato di OWLS, nasce dall’incrocio di una fattrice e uno stallone Paint; ognuno di questi possiede due geni (alleli), il puledro eredita un allelo da ciascun genitore. Il puledro sarà bianco letale se acquisisce i due alleli letali (L) uno dalla madre e uno dal padre, questo porterà alla morte del puledro in poche ore (ma ne parleremo dopo).

Il puledro sarà portatore dell’OWLS ma non morirà, se acquisirà un allele letale (L) ed uno normale (N).

Cavallo Paint Horse montato

FC WHITE LETAL, Paint Horse

Per i cavalli di altre razze vi sono due copie di geni normali (N/N).  

PERCHÉ “BIANCO LETALE”? La malattia è identificata con questi aggettivi, poiché il puledro nascerà completamente bianco, senza alcuna macchia o punto colorato su tutto il corpo, e spesso con occhi azzurri. Ovviamente non tutti i cavalli bianchi con occhi azzurri sono malati di OWLS.

Puledro bianco

Puledro affetto da OWLS

QUANTO PUÒ VIVERE UN PULEDRO AFFETTO DA “BIANCO LETALE”? Purtroppo i puledri affetti da questo morbo fatale, non hanno molta durata di vita. Infatti sono portati a morire entro massimo 72 ore, poiché la malattia prevede che non si formi un tratto di intestino, quindi il puledro non riesce a defecare, e di conseguenza avrà forti coliche.

Puledro bianco e fattrice Paint overo

Puledro affetto da OWLS, insieme ad una fattrice Paint overo

PUÒ ESSERE SALVATO O OPERATO UN PULEDRO CON OWLS? Purtroppo è impossibile operare un puledro affetto da bianco letale, poiché mancandogli un pezzo finale di intestino, a sua volta mancano anche i nervi e il tessuto. Quindi sarà impossibile creare un tratto di intestino. Una volta accertata la malattia, alcuni veterinari consigliano di abbattere il puledro, per evitare le sue sofferenze.

COSA FARE CON LA FATTRICE? Ovviamente nei giorni successivi, la fattrice risentirà della perdita del puledro, bisogna fare molta attenzione ad essa, poiché produrrà tanto latte quindi dovrà essere munta in qualche caso oppure sarà necessario applicare una pomata apposita oppure dell’olio, per far sì che non si indurisca la mammella e quindi non provochi infezioni.

Come già detto non è possibile curare un puledro nato con il “bianco letale”, ma è possibile prevenire. Infatti è necessario fare un test ai cavalli scelti per l’accoppiamento, e vedere se sono portatori del “bianco letale”.

Consiglio: prima di accoppiare due cavalli, esegui un test su di essi così da evitare di far nascere un puledro malato, tenere una gravidanza per nulla, e pagare la monta.

 

 

Salve a tutti, sono Carmen, classe '96, beneventana e la passione per il mondo dell'equitazione mi accompagna sin da piccolissima. Oltre a possedere dei cavalli con cui faccio trekking presso l'azienda agrituristica di famiglia "Casale Vitelli", sono ormai anni che mi dedico in modo agonistico alla monta americana, in particolar modo al reining. Oltre questo come detto prima mi dedico all'equitazione di campagna o meglio al trekking, facendo parte attiva dell'associazione "Mutria Cavalieri" del mio paese beneventano: Cusano Mutri. Infine, nel mio curriculum country, mi sono avvicinata anche al ranch sorting, partecipando a gare regionali campane. Spero di trattare argomenti interessanti e di rispondere a possibili vostre domande riguardo il mondo equestre ed in particolare quello americano. Carmen

Lascia un commento