cavallo grigio nel prato erba alta

Mantenere un cavallo

Acquistare un cavallo è facile, mantenerlo non lo è affatto. In questo articolo tratteremo delle cose essenziali  per il mantenimento di un animale nobile quale il cavallo.

Tutti noi appassionati di equitazione, almeno una volta nella vita abbiamo pensato di acquistare un cavallo, ma prima è importante farci la seguente domanda: “sarò capace di mantenerlo?“. Ovviamente il verbo “mantenere” può tradursi in: mantenere in salute, mantenere pulito, mantenere in forma, mantenere economicamente. Analizziamo ora come mantenere al meglio il nostro amico a quattro zampe:

  1. Prima di tutto occorre avere una conoscenza base dell’equino: cosa mangia, quali alimenti possono far male, quali se dati in abbondanza arrecano danni; stabilire inoltre una dieta (che varia da cavallo a cavallo, in base al lavoro che svolgerà, alla costituzione ed altro, di norma stilata da un veterinario).
  2. Valutare se tenere il cavallo in box o in paddock: se il cavallo starà in paddok, l’importante sarà costruire una capannina per farlo riparare da eventuali piogge fitte o sole pungente e soprattutto EVITARE materiali di recinzione come reti rotte in ferro, paletti appuntiti, fili di ferro o addirittura fili spinati; Se diversamente starà in box, è necessario costruire un box, con misure almeno di 3 metri per 3 metri, affinché il cavallo sia libero di sdraiarsi o di muoversi liberamente (ovviamente avendo cura di tenere la lettiera sempre pulita per evitare fettoni marci, cavallo sporco, e dermatiti varie).
  3. Decidere di far ferrare o no il cavallo. Anche quì, bisogna valutare che tipologia di lavoro svolgeremo. Se il cavallo starà tranquillo al prato/paddock, o lavorerà in campi in sabbia, terra o comunque tutti materiali che non sfaldano lo zoccolo, allora potremmo valutare di far semplicemente pareggiare lo zoccolo. Se diversamente il nostro equino svolgerà un lavoro diverso come trekking, passeggiate, equitazione a livello agonistico o comunque ove una ferratura è necessaria per determinate manovre, come ad esempio uno sliding stop nel reining: in questo caso sarà necessario ferrare! (Quanto costa una ferratura? In media 70/80 euro, ma varia in base ai ferri utilizzati e ovviamente in base al lavoro del maniscalco, ma di questo si parlerà in un prossimo articolo).
  4. Valutare di tenere il cavallo a casa o in un maneggio. Se la chance è la seconda, allora bisogna mettere in conto che una pensione base costa dai 250€ in su, ovviamente dipende dal tipo di scelta che fate per conto del vostro cavallo ad esempio se starà in box, al paddock, che pasto avrà, quante volte verrà pulito, servizio tosatura…oltre che visite veterinarie, ferratura, lezioni di equitazioni.
  5. Il nostro amico a quattro zampe non è immune da tutto e non ha la parola per comunicarci quando non sta bene; quindi ogni tanto bisogna fare una visita veterinaria per confermare il buono stato fisico del cavallo. Saranno necessari durante l’anno: sverminazione, cogging test, antinfluenzale (vaccini) … sperando che il nostro cavallo non si becchi qualche colica, problemi agli arti, dermatiti estive o altro. Quindi, l’importante è conoscere un buon veterinario.

Ovviamente questi punti sono solo i più essenziali, ma da non tralasciare è un punto non trattato nell’articolo: l’amore e la passione che dobbiamo avere nei confronti del nostro equino, perché è grazie a lui che vivremo emozioni indimenticabili.

 

Salve a tutti, sono Carmen, classe '96, beneventana e la passione per il mondo dell'equitazione mi accompagna sin da piccolissima. Oltre a possedere dei cavalli con cui faccio trekking presso l'azienda agrituristica di famiglia "Casale Vitelli", sono ormai anni che mi dedico in modo agonistico alla monta americana, in particolar modo al reining. Oltre questo come detto prima mi dedico all'equitazione di campagna o meglio al trekking, facendo parte attiva dell'associazione "Mutria Cavalieri" del mio paese beneventano: Cusano Mutri. Infine, nel mio curriculum country, mi sono avvicinata anche al ranch sorting, partecipando a gare regionali campane. Spero di trattare argomenti interessanti e di rispondere a possibili vostre domande riguardo il mondo equestre ed in particolare quello americano. Carmen

Lascia un commento